1.  

  2. Oltre a sentirmi diversa fuori casa, con amiche super belle e super magre che possono indossare qualsiasi cosa, che piacciono a chiunque, sicure di loro stesse, che non si fanno nessun problema per niente, mi sento diversa e male pure a casa con un genitore che coglie sempre l’occasione per farti notare quanto grassa sei, quanto brutta sei, quanto tu non possa fare quello che vuoi.
    Addirittura quando ho scoperto che la mia tatuatrice preferita sarebbe venuta in Italia, mi ha detto:’ tanto non puoi farti nessun tatuaggio, se ingrassi ancora si rovina’.
    Non ne posso davvero più di sentirmi diversa, manco pesassi 200 kg che effettivamente si hanno problemi di vario genere.
    È anche colpa mia, perché mi lamento e basta.. Non faccio nulla per far in modo che tutto questa finisca.
    Faccio schifo.

     

  3. Anonimo ha chiesto: Mia mamma mi sta rovinando l'estate. Ho 16 anni e non posso avere amici maschi. Il sabato e sottolineo sabato,mi fa tornare a casa alle 22.30. Sono abbastanza popolare ma lei non mi fa fare niente. Di inverno esco solo il sabato pomeriggio mentre ora peggio mi sento. Non so più che fare,veramente. Mi sento una sfigata,sono una bella ragazza ma lei mi rovina la vita. Dice che la ringrazierò più avanti ma mi sta davvero rovinando l'estate.

    silenzicheuccidono:

    minutrodiaria:

    Scrivile un messaggio.
    ‘Mamma il prossimo anno smetto di andare a scuola perché dovrò badare al mio bambino. Si, diventerai nonna di un bel mulatto :-) ah comunque ti scrivo dalla stazione di polizia, i cani mi hanno trovato mezzo chilo di erba, mi vieni a prendere?’

    'Mamma scherzo, volevo solo dirti che c'è di peggio di avere amici maschi e di stare fuori fino a tardi qualche volta. Tvb :-)'

    La adoro HAHAHAHA

     
  4. corpicollisi:

    Sesso allo stato puro

    (Fonte: instag-things)

     
  5. Paradise 😍😍

     
  6. plasmatics-life:

    Before the Last Dance | (by Takahiro Bessho)

     
  7.  
  8. ❤️❤️❤️❤️

    (Fonte: incluse, via diventa-quellochesei)

     
  9. Faccio schifo.

     

  10. La vita al contrario

    “Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro. Lavori quarant’anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo”.
    - Woody Allen